05/06/2008

Call of duty 4: modern warfare

Era un po' di tempo che non mi cimentavo con un bel My2Cents, un po' per pigrizia, un po' per una fase calante della verve giornalistica e sicuramente un po' per mancanza di tempo… ora per la vostra gioia sono tornato con questo titolo di cui ho finito or ora la campagna single player. Per una volta poi posso dire la mia su tutto il gioco, sia sulla modalità single che multiplayer, avendoci giocato sia online che in lan per una discreta quantità di tempo (circa 3 mesi ad un ritmo più che buono).

GRAFICA
Beh, non credo di essere il più adatto a descrivere i dettagli grafici di un gioco, sicuramente molti altri online sanno cogliere tutti i particolari riguardanti shaders, soft shadows e altre chincaglierie simili, tanto belle da vedere negli screenshots, quanto invisibili nel gioco reale durante una sparatoria furibonda o un inseguimento :D
Cmq sia il gioco è veramente una bellezza per gli occhi, effetti speciali davvero notevoli, modelli dei personaggi fatti in modo divino e un uso a dir poco scenografico della tecnica, hanno contribuito a rendere questo gioco un vero piacere per le pupille.
Mi è capitato di notare qualche modello segmentato male o con un certo effetto di luminescenza sui bordi, è capitato pochissime volte e credo fosse dovuto a qualche bug grafico, ciò nonostante non posso che fare un doveroso applauso a questo gioco che graficamente spacca davvero imho.
Ah, da notare particolarmente l'effetto dei fumogeni, credo che con questo gioco si sia giunti alla perfezione massima in termini di fumo, onestamente non so cos'altro si potrebbe inventare, forse forse solo l'effetto laser nel fumo :)

PRESTAZIONI
Mi concedo questo nuovo capitolo dedicato esclusivamente ai giocatori pcisti, insomma quelli veri :D
Il gioco l'ho acquistato durante le feste natalizie ma l'ho lasciato intonso fino a febbraio inoltrato causa mancanza di tempo (o meglio, causa libidinose sessioni a The Witcher :P), provando la demo mi ero reso conto che avrei potuto giocarlo più che bene con la mia vecchia configurazione (Athlon 64 4000+ e Radeon X1950PRO 256MB) ad un dettaglio più che buono ma sacrificando i dettagli grafici più succosi.
Così decisi di giocarlo prima in multiplayer e poi, una volta cambiato hw, me lo sarei goduto in single player; così è stato e credo di aver fatto una scelta saggia.
Il gioco non è pesante in senso assoluto, con la mia configurazione precedente (roba entry level di 2 generazioni fa… tolta la scheda video, i portatili ultraleggeri delle mie colleghe account/commerciali sembrano dei cray al confronto…) me lo sono goduto più che bene e ci avrei fatto una onesta campagna single player in 1280×1024 a dettagli medi con qualche ombretta oppure a dettagli alti senza ombre e disabilitando altri effetti, in multiplayer ci ho giocato più che bene scalando i gradi fino all'ultimo (55°) e togliendomi discrete soddisfazioni anche nelle situazioni più difficili (con bombardamenti, missili, elicotteri, frizzi, lazzi e mazzi che volavano…).
Però sparare tutto a mille, con AA attivo e shader alla massima potenza, mostra un gioco decisamente diverso, con dettagli notevoli anche negli aspetti più insignificanti, ad es il riflesso nell'ambiente nella curvatura della lente dei mirini telescopici :D
Con la mia nuova configurazione tutto schizza più che bene, diciamo da un minimo di 40 a un max di 100 e passa fps a seconda della complessità della scena, e la configurazione non è certo da computer della nasa eh, tanto per dare un'idea dei costi
– Core2 Duo [email protected] –> 140 €
– 4GB di ram discreta DDR1066 –> 90 €
– mainboard con Intel P35 –> 80 €
– Radeon HD3870 512MB –> 120-130 €

SINGLE PLAYER
Beh qui c'è il solito schema alla Call of Duty, ciò nonostante c'è da godere forte…
L'approccio alle missioni è sempre piuttosto simile, inserimento in uno scenario in cui gli avversari escono dalle fottute pareti come puffi autoreplicanti… finché non si supera un certo punto della mappa il respawn continua pressoché all'infinito; superato quel punto i propri compagni avanzano e gli avversari non respawnano più, poi si riprende con gli avversari, si avanza etc etc… via così fino alla fine del pezzo.
Però… e c'è un però… se il gioco si limitasse a questo sarei il primo a stroncarlo senza tanti complimenti, ma c'è molto altro. Anzitutto tra una missione e l'altra ci sono diverse sequenze che spezzano il ritmo di gioco, tutte molto carine e ben inserite nel contesto, in genere si tratta di sequenze alla rebel assault, si è piazzati su un mezzo in movimento e si deve coprire i compagni; la figata totale è quando ci si trova su un AC-130H (versione modificata del classico Hercules C130 con montato sopra n° 2 vulcan cannon, n° 1 cannone L60 da 40mm e n° 1 artiglieria M102 da 105mm!!!) a sorvolare una zona calda, guardando dall'alto con visore notturno attivato, si ricevono gli ordini e poi si deve corprire l'avanzata dei compari. Vi assicuro che tra la grafica molto televisiva, la scena studiata nei minimi dettagli, la violenza delle armi che si scaricano a terra, l'effetto finale è a dir poco stratosferico, sembra di vivere in diretta una di quelle scene da Desert Storm in cui si vedono i soldati iracheni crivellati dai colpi degli elicotteri, o le immagini che tutti ricordiamo dei bombardamenti con telecamera montata sui missili… insomma una immersività nel gioco TOTALE!!!
A questo aggiungete dei png assolutamente carismatici, le missioni sono suddivise tra SAS, Marines e assalti congiunti delle due forze, l'obbiettivo è il solito terrorista di turno, lo scenario internazionale è di tensione massima, l'introduzione delle missioni è in stile hyper-tech con telecamere dal satellite che zoomano ovunque, insomma una roba stile 24 ma inserita in un contesto militare.

In definitiva CoD4 apparentemente non propone nulla di nuovo, si spara, si avanza, si usano un sacco di armi, intermezzi per spezzare l'azione e menù ben curati… che c'è di così bello allora?
Semplice, il gioco è scenografico all'ennesima potenza, e il susseguirsi delle missioni e dei personaggi sembra essere studiato da sceneggiatori professionisti meglio della maggior parte dei film che si trovano al cinema… è un'esperienza da vivere tutta d'un fiato, non troppo lunga e mai noiosa, sicuramente emozionante :)

MULTIPLAYER
Dato che la mia precedente esperienza multiplayer aveva avuto come protagonista un colosso come Battlefield 2 (oltretutto giocato in clan, con il conseguente boost tattico dovuto al gioco in squadra), trovarmi di fronte CoD4 all'inizio è stato un po' un trauma.
Passare dalla tatticità di BF2 al banale deathmatch della modalità Free for all di CoD4 non è stata certo una cosa che mi ha esaltato, fin da subito l'impressione iniziale è stata di uno spaventoso balzo indietro negli anni, a quando ci si pigliava a schioppettate a Quake durante le primissime lan 10Mbps con cavi coassiali…
Poi pian piano ho cominciato ad apprezzare l'avanzamento dei livelli, con i conseguenti perks con cui arricchire il proprio personaggio; a quel punto è partita la frenesia legata alle armi, passare di livello o raggiungere un determinato obbiettivo (ad es un certo numero di headshots) permette di sbloccare nuove skin per le armi o dispositivi accessori, come mirini telescopici, silenziatori, lanciagranate etc etc…
Man mano che avanzavo però riecco ripresentarsi l'ennesima fase altalenante, dovuta questa volta all'eccessiva impronta arcade, troppo poco tattica della modalità free for all, condita poi da cheaters in quantità industriale, come non ne avevo mai visti nella mia carriere da videogiocatore…
Così sono passato alle altre modalità multiplayer (headqarters in particolare), niente di particolarmente innovativo, andiamo dal classico team deathmatch ai soliti punti strategici da conquistare e difendere, fino a una odiosa modalità che cerca di scimmiottare Counterstrike senza riuscire nemmeno ad avvicinarsi minimamente al divertimento di CS… Ciò nonostante la mia voglia di multiplayer a CoD4 è aumentata grazie a queste modalità alternative.
Poi l'ennesima delusione, questa volta quella definitiva, raggiunto l'ultimo livello, sbloccate tutte le armi e tutti i perks, mi sono scontrato con quello che alla fine è l'handicap più grande di questo gioco, la limitatezza delle mappe, troppo piccole, troppo banali per poter offrire scontri vari e vagamente tattici.
Insomma, dopo tutto questo andirivieni di gioco piacevole e noia, mi sento di poter dire che alla fine il tanto osannato multiplayer di CoD4 è tedioso, vecchio, assolutamente non innovativo, pertanto mi sento di bocciarlo…

LE ARMI
Trattandosi di uno sparatutto credo che le armi meritino una citazione e una cura particolare, anche perchè, come ho avuto modo di ripetere più volte, imho rappresentano un aspetto fondamentale di qualsiasi sparatutto, e trascurarle sarebbe come ignorare, chessò, il modello di guida in un gioco di corse…
Le armi sono obbiettivamente tante, tra single e multiplayer si ha solo l'imbarazzo della scelta; ovviamente nel gioco single player si tende sempre a usare quelle fornite all'inizio della missione in quanto spesso montano ammennicoli particolarmente utili ai fini della missione (tipico esempio il puntatore ad infrarossi utilissimo durante la visione notturna); naturalmente alcune capita di usarle solo poche volte, mentre altre, vuoi per il buon equilibrio tra precisione e potenza di fuoco, si utilizzano molto più frequentemente.
Ciò nonostante la resa è quasi sempre buona, sparacchiare un caricatore intero di AK47 o di M4 da una discreta sensazione di "iuuulenzaa", e questo nonostante i suoni siano decisamente addomesticati.
Insomma per quanto riguarda le armi CoD4 si difende discretamente anche se risulta palesemente inferiore al fantastico (almeno su questo aspetto) Raven Shield, con quel gioco io mi sono ritrovato ad alzare a cannone l'audio per godermi il suono secco e violentissimo di un semplice M4 o di un G3, con CoD4 l'audio non mi ha trasmesso quella sensazione di violenza tale da spingermi a fare altrettanto.
Per quanto riguarda la precisione delle armi, rinculo o penetrazione dei colpi attraverso le superfici usate per ripararsi, ho notato un comportamento drasticamente diverso tra single player e multiplayer. Nella campagna single player (che ho giocato a livello veterano, il più difficile tolto l'estremo) tutte le armi sono molto docili, c'è pochissimo rinculo e i colpi sono quasi sempre letali, in multiplayer invece le armi hanno un rinculo molto più accentuato, con conseguente diminuzione della precisione.
Merita una citazione particolare il lanciamissili anticarro Javelin, si usa un paio di volte nella campagna single player (è presente anche nella demo), ed è divertentissimo, trasmette una sensazione di potenza impressionante :D

CONCLUSIONE
In conclusione, considerando gli alti (single player) e i bassi (multiplayer) mi sento cmq di promuovere questo CoD4. Sebbene sul versante multiplayer non abbia inventato nulla, e anzi si sia limitato a scimmiottare i vecchi CoD in salsa "modern warfare", nel single player è frizzante, emozionante, veloce, adrenalinico e altamente immersivo.
Forse è proprio questa grande cura nella regia, nella sceneggiatura, nel montaggio delle scene, a rappresentare l'aspetto su cui CoD4 può essere ricordato nella storia dei videogiochi (oltre che per le vendite davvero notevoli…).
Tecnicamente è una roccia (mai un bug serio, mai un problema, solo qualche imperfezione grafica, forse dovuta ai drivers della scheda video sempre in fase di perfezionamento); per quanto riguarda la lungevità, se si considera solo la campagna in single forse il gioco è un po' troppo corto, sommando anche il multiplayer tutto sommato è un gioco onesto, che dura il giusto, sebbene imho alla lunga venga a noia.

VOTO
79

PREGI
– ottima campagna single player- grafica curatissima
– eventi scenografici e curatissimi
– intermezzi curati ed emozionanti
– armi divertenti e in quantità industriale

DIFETTI
– multiplayer banale
– livelli troppo piccoli
– poco controllo sui cheat
– mancanza dei mezzi

| Post successivi »